Epica GRV

Epica GRV è un progetto di gioco di ruolo dal vivo dell'associazione a promozione sociale Epica.

21.02.2019

DALLE CRONACHE DELL’ARDAN DI MORSTAIRE MORGENSTEN DEI VIANDANTI DELL’IGNOTO
- Invidia e potere -

DALLE CRONACHE DELL’ARDAN DI MORSTAIRE MORGENSTEN DEI VIANDANTI DELL’IGNOTO   - Invidia e potere -

È purtroppo ormai ufficiale, siamo in guerra. I sauridi hanno ammassato un esercito ai Rimorsi Ambrati, luogo su cui sorgeva quella che era forse la città più grossa e importante del regno di Val-Keh. Sono certo che lo scopo dei sauridi sia riportare il loro regno al vecchio splendore scacciando quelli che loro vedono come invasori ovvero gli Ardani. Ora sappiamo come mai i Sauridi stavano sparendo da Damiria ma mai avrei pensato che potessero in cos’ poco tempo organizzare un esercito così imponente, composto anche da altre razze inferiori come goblin, coboldi, gnoll e Orog. Chi sta organizzando il tutto? Perché proprio ora?  Comunque, gli Orog sono stati quelli con il comportamento più bizzaro perché mentre alcuni di loro aiutavano i Sauridi nella guerra contro l’Ardan, alcuni di essi si sono presentati al confine di Damiria e hanno chiesto di poter parlare con chi comanda. Il reggente di Damiria, Doler Mintus, sospettoso e preoccupato ha richiesto al consigliere reale Nellin Zeni di avere gli eroi dell’Ardan sia come ambasciatori sia come forza militare d’ elite nel caso quella degli Orog si fosse rivelata una trappola o un’imboscata E così il 24° giorno del mese di Novembre gli eroi dell’Ardan si sono presentati a Damiria, in particolare in un luogo atto ad ospitare gli ambasciatori Orog, un magazzino. Appena arrivati nel luogo designato gli eroi dell’Ardan hanno trovato un gruppo di Sauridi intenti a fare un rituale. Il rituale è stato ovviamente interrotto massacrando tutti i Sauridi nell’ area. A quel punto gli eroi hanno potuto ispezionare il luogo scoprendo che era stato usato dai Sauridi come magazzino per oggetti e informazioni. Le stanze riportavano tutte degli indovinelli per accedere al contenuto dei loro scrigni. Nell’ ispezionare il locale all’ ultimo piano è stato trovato anche un corpo in un avanzato stato di decomposizione, tuttavia gli Animisti e i Fedeli del Traghettatore hanno percepito che l’anima di quella persona fosse stranamente ancora ben salda al corpo, probabilmente per effetto di rituali o magie. Poco dopo nel luogo dove gli 
eroi attendevano gli ambasciatori si sono presentati il Generale Kot e il reggente di Damiria Doler Mintus. Kot aveva informazioni aggiuntive sull’ esercito presente ai Rimorsi Ambrati; oltre alle razze scritte prima vi erano anche non morti e golem. La presenza dei Golem tra le fila dell’esercito sauride ha fatto pensare che qualche tempo prima Shin Tamar aveva comprato da Vaita, uno dei seguaci di Emer, qualche Golem e quindi è stato chiaro per il Generale che Emer dovesse essere giudicato in quel posto sfruttando anche tutte le conoscenze che potesse avere ancora utili per contrastare i Golem. Il generale Kot ha inoltre detto che l’esercito Ardano non può comunque superare un punto nel terreno perché una sorta di barriera magica ne impedisce l’accesso. Ad ogni modo avanzare sembra impossibile dato che i numeri dell’esercito nemico sono schiaccianti, ed è per tale motivo che ha chiesto agli eroi di fare di tutto perché i trattati con gli Orog andassero bene, anche solo eliminare una fazione dall’ esercito nemico sarebbe stato un bel vantaggio. Il reggente di Damiria, oltre a confermare tutte le richieste di Kot ne ha aggiunta un’altra. Recuperare tutto quello che era rimasto in quel magazzino dietro gli indovinelli dei sauridi per riconsegnarlo a lui. Durante la giornata sono arrivati finalmente due ambasciatori Orog di due fazioni diverse. I figli del peccato e le Zanne avvelenate. I primi rappresentavano un nuovo astro che è caduto nel deserto del Sealim. Sappiamo che gli astri cadono dal cielo sulla terra quando un popolo si riunisce e desidera fortemente qualcosa. Miena è “scesa sulla terra” ascoltando le preghiere di razze inferiore che invidiano o sono gelosi delle razze superiori. Miena è quindi venuta ad accogliere l’invidia, la gelosia e la brama di potere di chi ha meno degli altri, o per sfortuna o per crideltà del destino. È quindi conosciuta come La Reietta o La ultima degli dei. È il primo astro che ha pesanti caratteristiche negative, come la spinta ad invidiare il prossimo e ad accogliere questi sentimenti negativi pertanto Due Volti Il Santo assieme al celeste Gaston e tutta la mano astrale hanno avuto da disquisire molto per poi chiedere ai Sommi l’approvazione finale. Ovviamente la Mano astrale ha cercato di avere più informazioni possibili sul credo di Miena dall’ Ambasciatore Orog dei Figli del peccato, Amsar-Kin, come il suo simbolo, il credo, i dettami 
etc… In particolare, il credo di Miena è sembrato contrapposto molto a quello della Verità che professa l’elogio del potere e l’eliminazione del debole ed è per questo motivo che l’ambasciatore Orog ha voluto incontrare gli ero dell’Ardan e far uscire la sua tribu dalla guerra. Purtroppo, ad un certo punto, l’ambasciatore è stato offeso e quindi ha deciso che la sua tribù Orog non aiuterà l’Ardan nella guerra ma al tempo stesso dato che Miena è stata riconosciuta si è sentito in parte soddisfatto e quindi non avremo quella tribù Orog come nemica. L’ altro ambasciatore Orog, Oguk delle Zanne avvelenate, era invece molto meno religioso e molto più politico e ha voluto conoscere meglio di sapere come funzionano l’Ardan, le sue leggi, la sua catena di comando, le gilde e tutta la struttura sociale. Ha preteso di avere con sé un seguace come possono avere i leader delle gilde e il suo seguace sarebbe funzionato come ambasciatore tra i popoli dell’Ardan e la sua tribù. Per tale scopo si è proposta una Avvàr, di nome Hornet Pale. Per garantire il supporto della sua tribù nella guerra contro i Sauridi però questo non era sufficiente e Oguk voleva anche la cessione dei Colli Rosa per la sua tribù. Ne è scaturito una negoziazione che ha concesso i colli rosa agli Orog sotto il diretto controllo solo del re e del reggente di Damiria. Inoltre, la popolazione limitrofa insegnerà a coltivare agli Orog in cambio del cessare delle razzie, inoltre chiunque di una razza inferiore abbia il simbolo di riconoscimento della tribù, un ciondolo con una zanna, sarà trattato come appartenente di una razza superiore anche se comunque soggetto alle leggi dell’Ardan. Durante la giornata via via che venivano svolti gli indovinelli nelle varie stanze apparivano sempre più missive che mettevano in cattiva luce due cariche politiche importanti. Il segugio Ilian Barroth si è subito adoperato per fare un’indagine sulla veridicità di questi discorsi con l’aiuto dei Giudici Hakim. Non sono a conoscenza dell’esito dell’indagine ma credo sarà reso pubblico una volta che l’indagine sia conclusa.  La sera si sono ripresentati i Custodi della stirpe per definire meglio l’alleanza confermando quanto avevano già detto. Daranno il loro aiuto nell’ oltrepassare la barriera ma hanno ribadito che solo loro vogliono oltrepassare la porta dei Rimorsi Ambrati ma potete stare certi che noi 
Viandanti non staremo a guardare e vi sveleremo tutti i segreti di quel posto. Vi ricordate che avevo parlato di un teschio ritrovato nella casa appena arrivati? Ebbene più il tempo passava e più sembrava che il suo corpo si rimarginasse. Il rituale dei sauridi serviva dunque a rigenerare il corpo, o almeno cosi si pensa. Fatto sta che più il tempo passava più il corpo era integro e ricordava un maride. Ad un certo punto, l’indomani, una nutrita schiera di sauridi si è presentata al magazzino chiedendo che gli fosse dato il corpo del maride, al secco rifiuto degli eroi ne è scaturito un attacco. Da quel momento in poi sembrava che i sauridi non finissero più. Evidentemente avevano istruzioni precise sul recupero del maride e sono arrivati sempre più in forze. Quello che mi ha colpito è la presenza di alcuni sauridi con uno strano marchio che alla loro morte riuscivano a sbilanciare gli eroi e a curare gli altri. È stata una battaglia dura e se i sauridi presenti ai Rimorsi ambrati sono tutti così potenti sarà una guerra dura. Ad ogni modo la battaglia è stata vinta e i sauridi sconfitti. 
 
A questo punto è successo una cosa incredibile, il corpo del maride si era completamente rigenerato e lui è anche tornato alla vita. Era confuso, non ricordava nemmeno il suo nome ma che aveva bisogno di acqua per capire chi fosse. È stato a questo punto che sono apparse delle nebbie un elementale d’ acqua. Il maride ha voluto assorbire l’essenza dell’elementale d’ acqua e allora si è ricordato di essere unEccelso ed era ormaiconvinto che per per i maridi fosse la fine e che in qualche modo c’ entrava la Voce, ma risultava ancora confuso e poco dopo è tornato ad essere solo ossa 
 
 
Cosa sono di preciso gli Eccelsi? Qual’ è il loro scopo? Perché’ il maride era convinto che per i suoi fratelli fosse la fine?  I sauridi che andremo ad affrontare saranno tutti così potenti? Gli Orog ci aiuteranno in guerra? Miena cambierà gli equilibri di potere tra gli astri? 
 
Queste sono le domande che mi faccio e spero di poter vivere abbastanza per avere rolex replica tutte le risposte. Posso la Liberatrice assisterci tutti… 
 
 
 
MORSTAIRE MORGENSTEN